Start again (Ricomincia di nuovo) 2


Diciotto anni fa ero stata in Sicilia, se non per quella vacanza non ero scesa mai così a sud nell’Italia come quest’estate.

Ho fatto un sacco di chilometri, siamo arrivati fino alla Calabria, e ho passato questi giorni in spiaggia a leggere, dentro l’acqua a guardare i pesci, seduta nel camper a disegnare, a meditare e a dormire, oppure usciamo un po’ stasera, facciamo due passi in paese.

con i piedi nell'acqua, e le onde in diagonale

con i piedi nell’acqua, e le onde in diagonale

bicchieri con la scritta c'è birra e birra

c’è birra e birra, e rum, e whiskey

Ho fatto un sacco di chilometri (ribadisco, lo so), sono arrivata in una regione che non avevo mai visitato prima, e praticamente non ho visto nient’altro che i due posti in cui abbiamo fermato il camper, e anche quelli davvero poco. Se l’anno scorso mi avessi chiesto se volevo una vacanza così ti avrei risposto che no, mai. Per stare ferma da qualche parte non occorre mica andare così lontano. Eppure quest’estate è andata così, e non poteva essere una vacanza migliore.

A dicembre ho lasciato il mio lavoro come informatica, non vedevo l’ora di potermi dedicare completamente allo shiatsu e al master in counselling che sto per finire. Mi ci è voluto più o meno un mese per riprendermi, e a gennaio (con un tempismo perfetto) sono riuscita a partecipare ai dieci giorni di meditazione Vipassana.

Una pausa, per guardare i sassi che ho impilato uno sopra l’altro e sono riuscita non far travolgere subito dalle onde

Ho fatto in tempo a raccogliere le idee per la mia nuova vita e BAM! mi è caduto addosso il mondo. Mio padre ha avuto un ictus gravissimo, che ha peggiorato il suo Alzheimer in un giorno come ci aspettavamo succedesse in una decina d’anni. Per mesi che sono sembrati anni ho preso treni che non volevo prendere, sono andata in posti che non volevo raggiungere e poi non riuscivo a lasciare. Credo di avere un’idea di cosa sia un inferno. Ho anche capito che per quanto si sia allenati nell’empatia ci sono sensazioni ed emozioni che non si possono comprendere se non le si è provate.

Ho sperimentato il vivere giorno per giorno, pensando ogni sera oggi è andata così, è andata. Domani? Non lo so. 

Ho passato notti in cui utilizzavo i pochi minuti di silenzio per la Vipassana, perché era l’unica risorsa che avevo per non impazzire, per mantenere quel filo di calma interiore che mi avrebbe fatta arrivare al giorno dopo, e poi a quello dopo ancora.

Ho conservato la lucidità mentale che mi ha permesso di continuare ad essere presente con i miei clienti quando ero a casa, sono riuscita a non far naufragare tutti i progetti che avevo, ma fino a luglio non sapevo cosa voleva dire dopo l’estate. Non sapevo cosa sarei stata dopo una settimana, non arrivavo ad immaginarmi domani.

Ho sperimentato ancora una volta sulla mia pelle Anicca, l’impermanenza. (Mi erano stati sufficienti i dieci giorni della Vipassana, così per la cronaca, non occorreva ribadire)

E infatti anche questo non poteva durare per sempre. Le cose sono cambiate, la situazione a luglio ha iniziato a muoversi verso un nuovo equilibrio, e io sono potuta andare in vacanza. A prendere il sole, leggere, meditare, disegnare, dormire. A fare la vacanza che avevo bisogno di fare.

Un posto per osservare

Possiamo chiamare un fiume per nome, ma in realtà è un flusso d’acqua che non smette mai di scorrere

Non avevo mai smesso di sorridere, però questa faccia qui sono proprio felice di vederla.

io che rido

io che rido

SaveSave

SaveSave

SaveSaveSaveSave

SaveSave

SaveSaveSaveSaveSaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave


Informazioni su Monja Da Riva

Sono Monja, un'operatrice shiatsu un po' particolare, uso lo shiatsu e tutto quello che ho imparato con più di vent'anni di danza e lavoro personale sulla consapevolezza corporea per ascoltare ed aiutare le altre persone ad ascoltarsi e a prendere coscienza profondamente del loro corpo. Lo faccio di persona, dal vivo, a Cascina (Pisa) e online.


2 commenti su “Start again (Ricomincia di nuovo)

I commenti sono chiusi.