Polmone – I dodici meridiani


Il meridiano Polmone è la capacità di tenere il ritmo.

Come nella respirazione: prima di far entrare aria nuova, devi lasciar andare quella che ha già portato a termine la sua funzione.

Il ritmo, la musica, la corsa, la respirazione

Polmone, per la medicina cinese, si preoccupa di gestire l’immissione del Ki (l’energia) nel corpo. Prima di poterne inserire di nuovo, però, è importante liberarsi del vecchio, proprio come si fa nella respirazione, e Polmone tiene il ritmo di questo scambio.

È il Ministro che governa l’ordine ritmico delle cose

Riportiamo tutto ciò a noi, qui, ora, cominciando dal respiro.

Se non espirassi, lasciando uscire l’aria che ha terminato la sua funzione all’interno del tuo corpo, non potresti inspirare, per far entrare l’aria nuova: è fondamentale permettere questo scambio.

Pensa a quando nuoti a stile libero. Se non lasci andare l’aria mentre sei con la testa sott’acqua, non riuscirai ad inspirare quando farai la bracciata e avrai la possibilità per farlo. Non per questo morirai, ma rallenterai, ti scomporrai. Perderai il ritmo.

Scambio e ritmo sono le parole chiave di Polmone.

Il respiro, ma anche la nostra capacità di interagire con l’esterno, in uno scambio tra noi e gli altri. Il dentro e il fuori, la nostra pelle, che delimita dei confini ma permette anche un passaggio di emozioni, sensazioni.

Fermati un momento, raddrizza la schiena, e dedica al prossimo respiro tutta l’attenzione che puoi. Senti l’aria che entra nel tuo corpo, riempie i polmoni, ti carica e ti rinforza e poi sentila uscire, portarsi via un po’ di tensione, liberare le spalle, farti sorridere.

Come ti senti?

(Spero tu non fossi in tangenziale a Milano, se no ora mi sento anche un po’ in colpa)

L’emozione associata a Polmone è l’emozione associata a Metallo: la malinconia, la tristezza.

La tristezza e la malinconia che proviamo sempre quando lasciamo andare una cosa a cui siamo affezionati, quando cambiamo lavoro, casa, città, quando lasciamo che le tensioni nel nostro corpo si trasformino in un bel respiro, quando lasciamo andare una persona a cui vogliamo bene.

Quando scambiamo la presenza con il ricordo, quando permettiamo al ritmo della vita di continuare a darci il tempo.

Tu lo conosci il tuo ritmo? L’hai mai sperimentato il momento in cui lo senti? Puoi provare con gli esercizi di stretching dei meridiani di metallo, ad esempio, oppure puoi provare a respirare in sincronia con l’immagine di questo video, per il tempo che vuoi. (Se per te è troppo veloce puoi rallentarlo cliccando sulla rotellina in basso a destra. Non vale velocizzarlo, eh!)

Ti va di raccontarmi com’è andata? Qui, o via mail. Sensazioni, percezioni, difficoltà. Ti leggerò volentieri.


Informazioni su Monja Da Riva

Sono Monja, un'operatrice shiatsu un po' particolare, uso lo shiatsu e tutto quello che ho imparato con più di vent'anni di danza e lavoro personale sulla consapevolezza corporea per ascoltare ed aiutare le altre persone ad ascoltarsi e a prendere coscienza profondamente del loro corpo. Lo faccio di persona, dal vivo, a Cascina (Pisa) e online.