Non solo tisane – Milza e Pancreas


Questo mese Maggi ci presenta Milza e Pancreas, con un tè e una tisana. Anche le foto del post sono sue: non è bravissima?

tisane-milza
Milza e Pancreas sono due organi situati nell’addome, la milza a sinistra, proprio sotto le costole che la proteggono, mentre il pancreas è un po’ più centrale.

Sono due organi dei quali in genere si conosce ben poco e si fatica un po’ ad inquadrarne le funzioni, in realtà svolgono dei compiti molto importanti che proverò a spiegarvi in modo semplice.

La Milza, un organo simile ad un grosso fagiolo, è innanzitutto un organo molto vascolarizzato e i suoi vasi sono molto elastici quindi si dilatano molto bene; per questo riesce ad immagazzinare una grande quantità di sangue costituendo una sorta di serbatoio di sangue al quale il nostro organismo attinge in caso di necessità strizzandola proprio come fosse una spugna.

Oltre a questa funzione la milza ha anche il ruolo di purificare il sangue liberandolo dalle cellule invecchiate. Infatti, man mano che il sangue passa all’interno di essa, la milza riconosce i  globuli rossi, bianchi e le piastrine invecchiati e li distrugge. Questa sua funzione prende il nome di Emocateresi. Altre due funzioni importanti della milza sono la sua partecipazione alla sintesi dei globuli bianchi, principalmente svolta dal midollo osseo, ma in piccola parte anche proprio dalla milza, e di alcuni anticorpi rafforzando così le nostre difese immunitarie.

Il Pancreas invece è una grande ghiandola allungata, una delle ghiandole più grosse del nostro corpo che ha due funzioni molto importanti. Una di queste è esocrina, cioè sintetizza delle sostanze che verrano convogliate direttamente in un altro organo senza passare per la circolazione sanguigna, l’altra è endocrina, cioè sintetizza sostanze che verranno riversate direttamente nel sangue e da qui raggiungeranno poi i loro bersagli. La funzione esocrina consiste nella sintesi del succo pancreatico che, come abbiamo visto nel post di luglio, è ricchissimo di enzimi digestivi e viene riversato nel duodeno, il primo tratto dell’intestino tenue dove, assieme alla bile, completa la digestione del cibo. La funzione endocrina invece porta alla sintesi dell’insulina e del glucagone, due ormoni che vanno a controllare e regolare la concentrazione di zuccheri nel sangue.

Vi voglio proporre due tisane per Pancreas e Milza

tisane-pancreas

Tè verde a volontà.

Possiamo scegliere sia il tè verde cinese, più aromatico e meno astringente oppure il verde giapponese che è invece in genere più astringente e con un gusto umami (che potremo tradurre come leggermente sapido) un po’ più accentuato rispetto al cinese. Le proprietà di entrambi sono le stesse, cambia solo il gusto *

Tisana Pancreas e Milza

  • Cardo mariano
  • Liquirizia
  • Tarassaco

in parti uguali

N.B chi soffre di ipertensione o ha la tendenza ad avere la pressione sanguigna un po’ alta potrebbe sostituire la liquirizia con una uguale quantità di mirtillo oppure di centella asiatica o di orthosiphon (tè di Giava)

* Per quanto riguarda i tè verdi, che sono i tè in assoluto più ricchi di antiossidanti, vi suggerisco due regole: la prima è quella di acquistare decisamente tè sfusi – i tè in bustina in genere sono preparati con gli scarti della lavorazione di questi ultimi e hanno un contenuto in principi attivi molto più basso- e la seconda è quella di fare infusioni molto brevi (due minuti circa, non di più) con acqua a  70-75°C (in pratica spegniamo il fornello quando vediamo che dal fondo del pentolino iniziano a venir su le prime bolliccine piccole). In questo modo evitiamo di ottenere un tè troppo astringente e di distruggere i preziosi antiossidanti. Da me in parafarmacia è possibile trovare un’ampia selezione di tè verdi sia cinesi che giapponesi.


Informazioni su Maria Giovanna Careddu

Mi chiamo Maggi, diminutivo del troppo lungo Maria Giovanna, e sono titolare di una Parafarmacia ed Erboristeria a Pisa. Sono una Farmacista un po' anomala in quanto cerco di utilizzare e consigliare il farmaco classico della medicina allopatica solo se strettamente necessario, preferendo dei rimedi naturali, sia fitoterapici che omeopatici, sicuramente meno aggressivi, con meno effetti collaterali e quindi più rispettosi della sua totalità. Nella mia parafarmacia ho allestito un angolo tisane dove preparo infusi personalizzati non solo curativi ma anche per concedersi una piccola pausa piacevole. Inoltre soono appassionata di prodotti bio-ecologici creati e pensati non solo per il rispetto della nostra pelle, ma anche dell'ambiente che ci circonda. Mi piace ascoltare la gente, sono convinta che ogni malattia ed ogni problema siano legati in modo indissolubile alla persona che li manifesta. Per questo, prima di consigliare un rimedio o un prodotto, mi piace soffermarmi un po', indagare, per cercare di cogliere quel segno distintivo che trovo fondamentale per stabilire l'approccio più adatto da seguire