Il meridiano Fegato – I dodici meridiani


Dal Huangdi Nejijing Lingshu:

Il fegato […] pronto ad attaccare, ma anche a sostenere o uno scudo conficcato in terra davanti a sé che difende e protegge.

Chi sa meglio sferrare i colpi sa anche meglio incassarli.

Perché dovrei conoscere il meridiano Fegato?

L’energia del meridiano Fegato è quella che ci fa capire quello per cui vale la pena impegnarsi, che ci dà la forza per lottare per i nostri ideali, che ci sostiene quando siamo sottoposti a tensioni e ci aiuta a sopportarle con tranquillità. È importante saperlo per nutrirla e curarla.

Si dice anche avere fegato: quando si ha il coraggio di prendere posizione, affrontare delle situazioni, prenderle in mano e risolverle.

Si dice anche mangiarsi il fegato: quando si è talmente arrabbiati che stiamo quasi consumando il nostro fegato.

Per le teorie tradizionali cinesi, l’anima è di due tipi (un po’ come di due tipi è l’energia vitale, di cui parlavo quando ho descritto Rene): una immortale (Hun), espressione di Fegato, e una legata al corpo (espressione di Polmone, ne parleremo).

Hun (l’anima immortale) esprime il collegamento universale con il divino e quindi simboleggia la crescita spirituale, è in rapporto con la fantasia e l’immaginazione, con la creatività. La forza delle visioni, i nostri sogni, la nostra creatività, la curiosità e l’entusiasmo delle nuove scoperte quindi, sono espressioni di Fegato.

Wonder Woman: lei sì che ha fegato!

Wonder Woman: lei sì che ha fegato!

L’energia Fegato e le emozioni

L’emozione collegata a Legno e quindi a Fegato è la rabbia, che come sempre ha un aspetto positivo e uno negativo: uno in equilibrio e uno in squilibrio.

La rabbia, quando è in equilibrio, rafforza le nostre decisioni, che ci spinge a raggiungere una meta e, per permettercelo, fornisce nuove energie al nostro corpo, ci aiuta a capire cosa per noi è importante e a comunicarlo agli altri.

Se la nostra energia Fegato non è in equilibrio, la rabbia può governare le nostre vite, ci rende impulsivi e ci fa ripetere gli stessi comportamenti ancora e ancora. Può diventare aggressività e e ci può far arrivare fino a perdere il controllo di noi stessi. Possiamo vivere sempre nella rabbia, nell’ostilità, nel risentimento.

Come potresti contattare e nutrire l’energia Fegato?

Pensa ad un momento della tua vita in cui hai combattuto per un tuo ideale, o anche ad un momento in cui hai mantenuto la calma anche quando intorno a te tutto sembrava fuori controllo, a quando hai usato la rabbia che sentivi crescerti dentro e l’hai trasformata in qualcosa di creativo. Quando hai lasciato spazio alla tua fantasia e hai creato o pensato a qualcosa di nuovo e bello, anche solo un disegno o una torta.

Ecco, quell’emozione lì, quell’energia che ti ha aiutato a fare quello che hai fatto, è Fegato. La nutri e la curi ascoltandola e accorgendoti di quando la usi, lasciando che ogni tanto il bambino che è in te sia libero di essere creativo (anche se fai cose che ti sembrano brutte, credimi, chissenefrega! ma poi lo sai che la creatività è anche altro da una produzione artistica? Pensaci!). Puoi anche aiutarti inserendo nella tua pratica l’esercizio di stretching dei meridiani di fegato e vescicola biliare.

A me è successo molto recentemente di usare la rabbia e trasformarla in qualcosa di nuovo: un evento che mi ha fatto tanto tanto arrabbiare (che a dire la verità mi fa arrabbiare anche adesso, se ci penso), mi ha spinta a prendere una decisione importante, di cui ti parlerò tra un paio di mesi (è un segreto!)

E tu? Ti è venuto in mente quando hai usato la tua energia Fegato? È un segreto anche il tuo o puoi raccontarmelo? Scrivilo nei commenti, o se me ne vuoi parlare ma non vuoi che lo sappia nessuno, scrivimi una mail!


Informazioni su Monja Da Riva

Sono Monja, un'operatrice shiatsu un po' particolare, uso lo shiatsu e tutto quello che ho imparato con più di vent'anni di danza e lavoro personale sulla consapevolezza corporea per ascoltare ed aiutare le altre persone ad ascoltarsi e a prendere coscienza profondamente del loro corpo. Lo faccio di persona, dal vivo, a Cascina (Pisa) e online.